Licenza di pilota commerciale CPL (A)

Privilegi e condizioni

L’obbiettivo del corso è il conseguimento della licenza di pilota commerciale CPL(A), che abilita il possessore ad operare in qualità di:

  • Pilota in comando (PIC) o copilota (COP) su velivoli impiegati in operazioni diverse dal trasporto aereo commerciale secondo le regole del volo a vista VFR.
  • Pilota in comando (PIC) in operazioni di trasporto aereo commerciale su qualsiasi velivolo certificato per pilota singolo o operare come copilota (COP) in operazioni di trasporto aereo commerciale secondo le regole del volo a vista VFR.

Requisiti per l’iscrizione

  • Aver compiuto il diciottesimo anno di età, oppure averne compiuti diciassette, ed avere l’assenso di chi esercita la patria potestà.
  • Essere in possesso della licenza di pilota privato PPL(A).
  • Essere in possesso del certificato di idoneità psico-fisica di 1a classe, rilasciato dall’Istituto di Medicina Legale dell’Aeronautica Militare.
  • Avere una sufficiente conoscenza di matematica e fisica.
  • Dimostrare la conoscenza dell’uso della lingua inglese.
  • Prima di iniziare l’attività di addestramento in volo:
  • Aver completato almeno 150 ore di volo in qualità di pilota su aeroplano.
  • Aver effettuato un’abilitazione ad un velivolo bimotore in ottemperanza alla normativa se nella prova pratica d’esame verrà impiegato un velivolo plurimotore.

Requisiti per il conseguimento della licenza

  • Aver compiuto 18 anni.
  • Aver concluso il corso teorico CPL (A) e superato il relativo esame presso l’ENAC (Ente Nazionale Aviazione Civile) in un periodo di 18 mesi a partire dalla fine del mese nel quale è stata fatta la prima prova di esame; i titolari di ATPL(A) teorico sono esentati dal frequentare il corso e sostenere gli esami teorici; i titolari di abilitazione IR(A) sono esentati dal frequentare e sostenere gli esami delle seguenti materie: human performance e meteorology.
  • Essere in possesso dell’abilitazione per classe dell’aeroplano sul quale si effettuerà l’esame pratico.
  • Aver completato almeno 200 ore di volo di cui:
    1. Almeno 100 in qualità di pilota in comando (PIC).
    2. Almeno 20 ore di navigazione su altri aeroporti.
    3. Almeno un volo di 300 miglia nautiche con scalo su due aeroporti differenti dall’aeroporto di partenza.
    4. 5 ore di volo notturno comprendenti almeno 3 ore di addestramento a doppio comando che devono includere almeno 1 ora di navigazione cross-country e 5 decolli e 5 atterraggi da solo pilota a bordo.
    5. Un minimo di 10 ore di istruzione al volo strumentale di cui 5 possono essere svolte su un FNPT I o FNPT II o FFS. Il candidato che è già in possesso del certificato per il modulo basico di volo strumentale (Basic Instrument Flight Module) è esentato dallo svolgere le 10 ore previste.
    6. Minimo 6 ore di volo devono essere completate su di un velivolo plurimotore.

Addestramento

Il corso teorico prevede l’effettuazione di 250 ore di lezione in aula per una durata indicativa di 6 mesi. Le lezioni di teoria saranno strutturate su 3 o 4 lezioni settimanali da 4 ore l’una. La presenza minima per essere ammessi all’esame teorico ENAC è del 75% delle ore per singola materia. Le lezioni saranno tenute sia di mattina, pomeriggio o sera a seconda delle disponibilità degli allievi; questa disponibilità sarà media e definirà se il corso sarà diurno o serale. Mensilmente verrà pubblicato il calendario delle lezioni.       Tutte le lezioni possono essere seguite in videoconferenza da casa con una connessione ad internet veloce.

Una volta terminato il corso il Responsabile dell’addestramento teorico (CTKI) sottoporrà ogni allievo ad un pre-esame fac-simile all’esame di accertamento ENAC. Il pre-esame si considera superato positivamente se il candidato risponde correttamente minimo al 80% delle domande per ogni singola materia
L’esame teorico è condotto dall’ENAC, il quale pubblica un calendario annuale elencando date e sedi d’esame; l’allievo in accordo con il CTKI valuterà la data più idonea. Sarà compito del CTKI e della segreteria completare l’iscrizione dell’allievo all’esame.

Dopo le prime lezioni, l’allievo sarà assegnato ad un Istruttore di volo, il quale avrà la responsabilità di gestire l’addestramento di volo. Ogni allievo, in base alla propria disponibilità, effettuerà le prenotazioni dei voli tramite l’Istruttore.

L’attività di volo minima è di 25 ore di volo cosi suddivise:

  • Almeno 10 ore di volo basico strumentale (Basic Instrument Flight Module) di cui 5 ore possono essere effettuate su simulatore di volo FNPT I.
  • Almeno 15 ore di volo a doppio comando (DUAL).
  • Almeno 5 ore del monte ore complessivo dovranno essere effettuate su velivolo dotato carrello retrattile, elica a passo variabile e certificato per il trasporto di quattro persone (pilota compreso).

Ai possessori di:

Abilitazione strumentale su aeroplano IR(A).
Verrà riconosciuto il credito delle 10 ore di volo basico strumentale (Basic Instrument Flight Module).

Per poter accedere all’esame pratico in volo è necessario:

  • Aver concluso l’addestramento pratico entro 36 mesi dalla data di superamento dell’esame teorico.
  • Aver superato il pre-esame interno con il Responsabile dell’addestramento di volo (CFI), il quale sarà responsabile, insieme alla segreteria, per l’iscrizione dell’allievo all’esame.